Social icons

Gli oggetti magici del mondo di Harry Potter raccolti in un poster


La storia del Prescelto ha un seguito, ma credo mi terrò alla larga da questo nuovo capitolo.
La ragione per cui non leggerò Harry Potter e la maledizione dell’erede è semplice: paura. Si, paura di guastare la mia fantasia di bambina (e poi adolescente). Harry Potter è la storia con cui noi degli anni ’90 siamo cresciuti, dai primi due libri magici e infantili ai volumi de I doni della morte, così cupi e avventurosi da essere letti nel giro di un paio di notti insonni nonostante la scuola il giorno dopo.

Per la verità, all’inizio La pietra filosofale mi attirava ben poco. Era stato un regalo di Natale o di compleanno, cadono vicini e non ricordo. Il libro è rimasto per qualche anno in camera mia, sullo scaffale della libreria a prendere polvere. Poi la notizia dell’uscita del film: ho preso in mano il romanzo maledicendomi per averlo snobbato tanto a lungo.

La storia di Harry Potter è, se vogliamo, piuttosto tradizionale: il tipico viaggio dell’eroe. Ho sempre pensato che il segreto del successo della saga fosse piuttosto nella capacità di creare un mondo fantastico, simile però al nostro, tanto da celarsi dietro il pilastro di una stazione.
Se ci fai caso, ad Hogwarts, Diagon Alley o tra le quattro mura della Tana non c’è proprio niente di sconosciuto: macchine, paioli, scacchi, gufi e cappelli sono tutte cose del mondo di babbani in cui viviamo. Ma con un pizzico di magia (chiamiamola pure fantasia) i gufi consegneranno lettere, i cappelli parleranno e le macchine voleranno.

La quotidiana straordinarietà degli oggetti del mondo di Harry Potter non deve aver affascinato solo me, perché lo studio creativo Pop Chart Lab, in collaborazione con Pottermore, ha creato un poster che li raccoglie tutti, ben catalogati per tipologia.

 
Il mio preferito è il Giratempo. Non credo sia necessario spiegare quanto sarebbe bello mettere la spunta a tutte le attività programmate per la giornata senza rinunciare a nemmeno un minuto di sonno.
E che cosa non darei per un pomeriggio di shopping da Tiri Vispi Weasley!

Perché aver paura di Tu Sai Chi?
Meglio aver paura di
NO-PUPÙ-NO-PIPÌ
La Sensazione Di Occlusione che Stringe la Nazione!

Con i loro slogan sarebbero i numeri uno del web marketing.

 
Ma ora dimmi di te! Com’è che hai conosciuto la saga? E tra tutti gli oggetti magici che affollano il mondo di Harry Potter, qual è il tuo preferito?

2 commenti

  1. In realtà non ho MAI letto una riga dei libri perchè (sacrilegio) non mi ispirano neanche un po'. Ho visto tutti i film ma niente romanzi. Un giorno mi deciderò a prendere in prestito dal mio migliore amico il primo e farò questo grande salto!

    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari ti capita come a me: prima rifiuto totale e poi profondo affetto per l'intera saga!
      Io comunque ti consiglio di provare! ;)

      Elimina

Powered by Blogger.